Ristorazione | Sicurezza Formazione ed Igiene nei luoghi di lavoro - Massa Carrara (Ms)
52
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-52,cookies-not-set,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
 

Ristorazione

Descrizione dell’attività

I ristoranti sono ambienti di lavoro che a seconda delle dimensioni degli spazi e dei servizi che offrono spazi sottopongono i lavoratori a svariati rischi considerando la varietà di lavorazioni svolte, le sostanze e i macchinari utilizzati.

Tutte queste attività sono soggette alla normativa H.A.C.C.P. clicca qui per tutti i nostri servizi e gli adempimenti previsti.

Principali rischi

PRINCIPALI RISCHI MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE
CADUTA A TERRA/SCIVOLAMENTO: nei locali di preparazione di cibi e bevande e nelle sale di ristorazione è facile riscontrare pavimento bagnato o scivoloso durante la preparazione o le pulizie Predisporre pavimenti antiscivolo, segnalare eventuali aree scivolose e norme di comportamento adeguate.
TAGLI, CONTUSIONI E ABRASIONI: il rischio per i lavoratori deriva dal contatto diretto con utensili manuali come coltelli, forbici, e altri oggetti taglienti o macchinari come affettatrici, mixer, frullatori. I lavoratori devono indossare i corretti dispositivi di protezione individuale come guanti antitaglio durante le operazioni di pulizia delle attrezzature. Le macchine e le attrezzature devono essere munite di dichiarazione Ce e libretto uso e manutenzione o rispondere ai requisiti essenziali di sicurezza. Le macchine e le attrezzature devono essere utilizzate come descritto nel libretto d’uso e manutenzione
INCENDIO: Esiste la contemporanea presenza di inneschi, combustibili e comburenti che possono dar luogo a incendi. Si devono fare periodicamente controlli e manutenzioni dei sistemi e delle attrezzature antincendio.

Si deve predisporre un idoneo piano di emergenza, planimetria d’emergenza e avere addetti all’antincendio.

RISCHIO CHIMICO: per le pulizie, la gestione degli impianti e le manutenzioni possono essere utilizzate sostanze chimiche quali: detergenti, sanificanti. Occorre ridurre al minimo l’utilizzo delle sostanze chimiche e sostituire ciò che è pericoloso con ciò che è meno pericoloso.

Deve essere valutata l’esposizione dei lavoratori e devono essere definite le modalità e procedure di utilizzo e stoccaggio delle sostanze e dei loro derivati.

Le schede di sicurezza di devono essere sempre aggiornate, tenute a disposizione dei lavoratori e bisogna rispettare sempre le indicazioni contenute.