Sicurezza nei luoghi di lavoro | Sicurezza Formazione ed Igiene nei luoghi di lavoro - Massa Carrara (Ms)
418
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-418,page-child,parent-pageid-120,cookies-not-set,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
 

Sicurezza nei luoghi di lavoro

Il nostro obiettivo è portare l’esperienza maturata, a partire dagli anni 2000 presso migliaia di aziende, all’interno della vostra gestione aziendale, fornendo un servizio globale, competitivo nei costi, ad alto livello qualitativo, sia dal punto di vista tecnico sia sotto l’aspetto gestionale.

I servizi riguardano:

  • Predisposizione archivio sicurezza
  • Aggiornamento continuo delle valutazioni dei rischi
  • Gestione modulistica relativa ad incarichi, nomine, consegna D.P.I, informazione dei rischi, etc…
  • Piano di Emergenza
  • Planimetrie di emergenza
  • Programma di miglioramento aziendale
  • Prove di evacuazione
  • Controllo sistemi e misure antincendio
  • Riunione periodica annuale
  • Verifica conformità D.P.I e cartellonistica Aziendale
  • Domanda di riduzione del premio INAIL
  • Affiancamento sui controlli degli organi ispettivi
  • Redazione D.U.V.R.I (Documento unico di valutazione rischi da interferenze)
  • Area web riservata

Un approccio globale alla “Gestione della Sicurezza” individuando diritti e doveri, e portando l’imprenditore a scegliere la soluzione migliore per la sua azienda.

 

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

Art. 41. “L’iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana (omissis)”.

 

CODICE CIVILE

Art. 2087. “L’imprenditore è tenuto ad adottare nell’esercizio dell’impresa le misure che, secondo la particolarità del lavoro, le esperienze e la tecnica, sono necessarie a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro”.

 

CODICE PENALE

Art.589. Omicidio colposo. Chiunque cagiona per colpa la morte di una persona è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni. Se il fatto è commesso con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale o di quelle per la prevenzione degli infortuni sul lavoro la pena è della reclusione da due a sette anni.

Art. 590. Lesioni personali colpose. Chiunque cagiona ad altri per colpa una lesione personale è punito con la reclusione fino a tre mesi o con la multa fino a euro 309. Se la lesione è grave la pena è della reclusione da uno a sei mesi o della multa da euro 123 a euro 619, se è gravissima, della reclusione da tre mesi a due anni o della multa da euro 309 a euro 1.239. Se i fatti di cui al secondo comma sono commessi con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale o di quelle per la prevenzione degli infortuni sul lavoro la pena per le lesioni gravi è della reclusione da tre mesi a un anno o della multa da euro 500 a euro 2.000 e la pena per le lesioni gravissime è della reclusione da uno a tre anni.

Contattaci

chiamaci ora: 0585 859483

Lascia il tuo numero ti richiameremo al più presto.

Contattaci per una consulenza gratuita